This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

This Is A Custom Widget

This Sliding Bar can be switched on or off in theme options, and can take any widget you throw at it or even fill it with your custom HTML Code. Its perfect for grabbing the attention of your viewers. Choose between 1, 2, 3 or 4 columns, set the background color, widget divider color, activate transparency, a top border or fully disable it on desktop and mobile.

Il “salvavita” questo sconosciuto

Home/News/Il “salvavita” questo sconosciuto

Purtroppo i recenti fatti di cronaca in cui un signore è deceduto mentre tentava di riparare un forno a microonde in abitazione hanno riportato l’attenzione su un dispositivo importantissimo per la nostra sicurezza.

 

il “Salvavita”

 

Nella nostra abitazione dovrebbe essere presente almeno un interruttore differenziale, più comunemente chiamato “salvavita”.

E’ un’apparecchiatura essenziale ai fini della nostra sicurezza.

Il suo corretto funzionamento è dettato da vari fattori, alcuni legati prettamente all’impianto elettrico, come ad esempio la presenza di un buon sistema di messa a terra.

Inoltre dobbiamo essere sicuri che tutte le apparecchiature elettriche della casa siano protette dall’interruttore. (Per intenderci se abbasso la levetta del salvavita non devo più avere tensione su tutta l’abitazione.)

salvavita

interruttore magnetotermico differenziale

 

Esistono interruttori differenziali di vario tipo, provo ad elencare i modelli più diffusi:

  • Interruttore differenziale PURO 25A con sensibilità 0,03A  classa AC, Questo interruttore è il più diffuso.E’ bene ricordare che scatta solo in caso di dispersione dell’impianto elettrico. A volte scatta anche in caso di disturbi alla rete elettrica di alimentazione ed è privo di protezione magnetotermica. (in caso di corto circuito non scatta).

 

  • Interruttore differenziale PURO 25A con sensibilità 0,03A Classe A, Questo modello è diverso per la classe A anzichè AC, Si usa su impianti con parecchie apparecchiature di tipo elettronico oppure si installa per risolvere il problema degli scatti intempestivi che spesso si verificano al mattino presto.(Detti scatti sono dovuti a manovre periodiche eseguite dall’Enel nelle proprie cabine elettriche)

 

  • Interruttore differenziale PURO 25A con sensibilità 0,03A classe A RESTART, Questo modello aggiunge la funzionalità di riattivarsi nel caso di sganci intempestivi. Esso infatti dispone di un circuito interno che verifica costantemente l’integrità funzionale del circuito a cui è collegato e nel caso di sgancio dovuto a disturbi si riattiva in modo automatico. (Per spiegarci niente problemi ai congelatori e al frigo!!)

 

  • Interruttore differenziale MAGNETOTERMICO 0,03 Classe AC oppure sclasse A: mentre tutti i precedenti interruttori hanno bisogno di un interruttore in aggiunta per la protezione dai corto circuiti, questa tipologia ha entrambi le protezioni attive.

 

Indifferentemente dalle varie tipologia di  “salvavita”. Una cosa deve essere COMUNE a tutti i modelli, ossia la sensibilità :

 

DEVONO AVERE LA SENSIBILITA’ DI 0,03A

 

TUTTI ripeto TUTTI   hanno un tasto ben evidente con una T, questo tasto serve per Testare l’apparecchiatura.

ogni 6 mesi prova il differenziale

Vi invito ad utilizzarlo in modo periodico almeno ogni sei  mesi; pur non essendo una garanzia sul corretto funzionamento, manterrà attiva l’apparecchiatura e sarà un campanello di allarme nel caso non scattasse  al momento del test.

 

 

L’interruttore Differenziale di una abitazione per essere funzionante deve poter intervenire in un tempo definito dalla norma, comunque nell’ordine di millisecondi e con un valore di dispersione elettrica inferiore al valore di 0,03A, il tasto TEST non verifica di fatto questi valori.

Nel caso di dubbi contattateci per una verifica del vostro interruttore differenziale, disponiamo di uno strumento che verifica i tempi di intervento e i valori di dispersione a cui il vostro interruttore interviene.

Cliccate sul presente link per contattarci:

cortesemente voglio essere contattato per una verifica al mio interruttore differenziale

By | 2017-07-07T16:04:57+00:00 luglio 7th, 2017|News|Commenti disabilitati su Il “salvavita” questo sconosciuto